Sostegno in gravidanza ed al parto

I mesi della gravidanza sono un momento intriso di sentimenti contrastanti ed emozioni ambivalenti. Per questo offro sostegno alla donna ed alla famiglia intera con l’intenzione di essere per loro un ulteriore appoggio che possa fiancheggiare il professionista sanitario offrendo supporto fisico ed emotivo ed aiutando i genitori del nascituro a raccogliere le informazioni che desiderano per prendere decisioni consapevoli.

Il mio ruolo non sostituisce la figura dell’ostetrica bensì si affianca ad essa per sostenere la donna a partire dal momento del concepimento. Questa la mia funzione anche durante i parti a domicilio dove accompagno l’ostetrica Caterina Di Cosimo (http://www.ostetricasecondonatura.it/) come figura aggiuntiva di sostegno per la donna e di aiuto per l’ostetrica stessa. Per aiutare il processo di apertura ed il “lasciar andare”, per soddisfare i bisogni della donna in travaglio nutrendola di fiducia e tenerezza, elementi importanti nell’alleviare il dolore e per il buon andamento della Nascita.

Studi descrittivi hanno riportato che le donne in travaglio valutano positivamente i consigli, le informazioni e l’assistenza concreta offerti dalla presenza continua di una persona capace di fornire sostegno. E’ stata osservata un’associazione fra supporto continuo alla donna durante il parto e: riduzione della durata del travaglio, ridotto uso dell’anestesia epidurale, ridotto ricorso a qualunque tipo di analgesia intra-parto, ridotta frequenza di parti vaginali operativi e ridotta frequenza di tagli cesarei. Le donne che hanno ricevuto questo tipo di assistenza danno una valutazione più frequentemente positiva della loro esperienza di parto rispetto alle donne che hanno ricevuto un’assistenza convenzionale. Si sono rilevate inoltre: una minore percentuale di neonati nati con un punteggio di Apgar (indice di benessere del bambino) basso alla nascita, un minore bisogno del neonato di terapia intensiva e ricoveri in pediatria, meno danni perineali, meno frequenza di problemi in allattamento e più lunga durata dello stesso e minore percentuale delle depressioni post-partum.

Bibliografia

http://www.saperidoc.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/44

Hodnett ED. 2002, Cochrane

Cochrane ’99

Per informazioni ed iscrizioni

Vuoi maggiori informazioni su questo corso? Contattami al 345 5960829 oppure all’indirizzo e-mail info@elenapetris.it. Oppure puoi usare il seguente modulo.

(obbligatorio) * Dichiaro di aver preso visione dell’informativa riportata alla pagina Informativa Privacy e di dare il mio consenso al trattamento dei dati personali secondo Dlgs 196/2003.