Canto Carnatico

Giovedì 27 aprile 2017

dalle 11:00 alle 12:30

“La voce assorbe il dolore”

La pratica del canto carnatico è un mezzo per attraversare il momento del travaglio in quanto essa lavora sulle onde cerebrali theta, quindi attiva la paleocorteccia, parte del cervello che produce ossitocina ed endorfine, ormoni essenziali per un buon andamento del parto.

Il canto carnatico viene usato dalle donne indiane come preparazione alla Nascita del loro bambino.

La voce con questa pratica viene “liberata” e si instaura così un meccanismo per il quale i processi fisiologici che governano il parto vengono assecondati e non contrastati.

La voce da suono ed energia al respiro facilitando l’entrata in quello “Stato alterato” che la Nascita chiede.

La gravidanza è una grande occasione per un lavoro interiore e questa pratica che la può accompagnare unisce voce, respirazione, concentrazione, visualizzazione e meditazione, mezzi che, assieme ad un’assoluta fiducia nel proprio corpo, permettono di vivere con consapevolezza e serenità il momento del parto naturale.

L’incontro è aperto anche a tutte le donne che desiderano approfondire la concoscenza di loro stesse, a chi cerca una gravidanza ed a chi sente il bisogno di elaborare il parto.

Si richiede abbigliamento comodo.
Il costo è di €30,00 a persona.

Se desideri leggere di più sul canto carnatico: https://elenapetris.it/canto-carnatico/

7 Condivisioni